di Redazione

ROMA – Fumetti indipendenti e arte stampata, strisce e disegni. Al Forte Prenestino torna Crack!, il grande festival autoprodotto che dal 2005 si svolge ogni giugno a Roma. Quest’anno è dedicato a Jerry Masslo, 30 anni, ucciso a Villa Literno in un assalto da quattro ragazzi incappucciati, piombati nel dormitorio dei lavoratori stagionali per derubarli del mensile appena preso. Il festival affronta il secondo capitolo, dopo la scorsa edizione, della decolonizzazione con il tema “Aperto”, una riflessione sul doppio dello spazio: luogo di vita comunitaria e luogo di espressione di potere. Fino al 23 giugno in via Federico Delpino.